Data Pilot

La tabella pivot è una famosissima funzionalità di Microsoft Excel che permette di creare tabelle di analisi dati, con possibilità innumerevoli di filtri, da un elenco di dati in excel. Poniamo ad esempio di avere le vendite di determinati modelli di macchinari suddivisi in vari mesi. Il nostro intento è quello di avere una tabella dati che ci permette di raggruppare questi dati in modo da renderli immediatamente leggibili.
Nella tabella che segue abbiamo i dati che riguardano le vendite di vari modelli in 3 mesi con relativo ricavo, costo e margine realizzato.



modello
data
ricavo
costo
margine
XX1
gennaio
128
112
16
XX2
gennaio
129
122
7
XX1
febbraio
130
119
11
XX2
febbraio
136
134
2
CC1
gennaio
132
127
5
CC1
marzo
156
135
21
CC1
febbraio
112
109
3
CC1
gennaio
132
127
5
XX1
febbraio
130
119
11
XX2
gennaio
129
122
7
XX1
febbraio
130
119
11
CC1
marzo
132
127
5
CC1
marzo
156
135
21



Una lettura di questa tabella potrebbe non farci subito comprendere il margine effettivamente realizzato mese per mese per ogni modello, soprattutto quando parliamo di centinaia di vendite. Ecco che quindi si utilizzano le tabelle pivot nel caso di Excel o DataPilot nel caso di Calc.
Per creare quindi un DataPilot selezionare tutte le celle che contengono i dati, dal menu Dati scegliere il sottomenu DataPilot e la funzione Avvia.


Nella schermata successiva selezionare la voce “Selezionare Attuale” e cliccare su OK. La schermata riportata di seguito è quella che permette la strutturazione dei dati all’interno del DataPilot. Prima di iniziare va quindi fatta una valutazione dei dati che sono oggetto della nostra analisi. In una tabella come quella riportata sopra potrebbe essere utile avere la data come colonna, il modello nei campi e i valori di vendita, costo e margine nella parte denominata campi dati.


Per comporre il DataPilot basta semplicemente trascinare i vari pulsanti che compongono le nostre colonne all’interno della struttura del DataPilot.
Il risultato ottenuto è quello che si può apprezzare nella figura che segue:


Terminata l’attività iniziale di configurazione della nostra tabella possiamo cliccare sul tasto OK e in attimo verrà creata la nostra DataPilot.


I dati sono stati raggruppati secondo le indicazioni che abbiamo dato precedentemente in fase di creazione del DataPilot, adesso sicuramente risultano molto più leggibili rispetto a prima. Inoltre, cliccando sulle intestazioni dei dati con il destro del mouse, è possibile effettuare dei filtri al volo per restringere eventualmente il criterio di selezione dei dati.
Loading...